fbpx

Le potature come biocombustibile

Risparmiare denaro trasformando le potature dei propri alberi da frutto in biocombustibili per l’alimentazione dei sistemi di riscaldamento e di cottura a biomasse. Come fare?

Analizziamo le varie fasi del processo:

  1. Potatura
  2. Raccolta
  3. Macinatura
  4. Stagionatura
  5. Calibratura
  6. Caricamento serbatoio caldaia

Per la fase specifica della macinatura esistono due metodi principali:

– il primo consiste nell’usare una trinciaraccoglitrice. Si potano le colture in modo da lasciare a terra in modo più lineare possibile il frascame di risulta, togliendo i pezzi superiori a 8/10 centimetri di diametro. Quando è stata effettuata tutta, o buona parte della potatura, si raccoglie e si macina contemporaneamente il materiale utilizzando una macchina chiamata trinciaraccoglitrice. La macchina è azionata dal trattore che scarica il materiale su di un carro nelle vicinanze. In seguito, il tutto viene portato in un punto di raccolta. Trascorso un tempo minimo di 2 settimane si movimenta il materiale per non farlo fermentare approfittando eventualmente per vagliarlo o calibrarlo tramite un raffinatore a motore o a trattore. Ora il materiale è pronto per essere deposto ed usato all’occorrenza per un’apposita caldaia a biomasse;

il secondo metodo, invece, prevede di procedere manualmente con una piccola cippatrice. Una volta effettuata la potatura si può macinare manualmente sul posto tramite una cippatrice attaccata al trattore con scarico in un pianale vicino, oppure concentrare il materiale e cipparlo in tempi successivi manualmente o con cippatore dotato di gru, per poi stoccarlo ed usarlo all’occorrenza. Se i tempi delle lavorazioni sono molto ravvicinati e il materiale è ancora fresco, può tendere a fermentare; dunque, è consigliabile almeno una volta movimentarlo a distanza di qualche settimana con una pala meccanica o manualmente.

Se ben organizzati, entrambi i sistemi risultano particolarmente vantaggiosi a livello economico, oltre a risolvere il problema dello smaltimento.

È impressionante i soldi risparmiati per il combustibile e la comodità di sfruttare delle biomasse che andrebbero altrimenti scartate, per alimentare la propria caldaia, il proprio bruciatore o generatore di aria calda a biomasse.

Scopri le caldaie a biomasse Kondor Group. Contattaci per parlare subito con un nostro tecnico specializzato.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: